mercoledì 10 ottobre 2012

Le Mont Saint-Michel - idea per un fantastico weekend



Le Mont Saint-Michel, la “Meraviglia d’Occidente” è un luogo dal fascino straordinario, una visione emozionante e fantastica, all’arrivo come alla partenza!

Sì, quell’immensa distesa di sabbia, il profilo inconfondibile dell’isola che domina la baia, l’abbazia superba e misteriosa, non si dimenticano facilmente… 
Un weekend può bastare per una visita accurata, in qualsiasi stagione… ma non vi aspettate di assistere al fenomeno dell’alta marea.


Negli ultimi anni, infatti, si è verificato un progressivo interramento della piana sabbiosa, tanto che il fenomeno delle maree si è notevolmente ridotto.
Sempre presenti, in ogni angolo del villaggio, restano invece i segni di una storia lunga tredici secoli.


La possente abbazia, molto suggestiva con l’illuminazione notturna, 


è un concentrato di vari stili architettonici, armoniosamente solidali con la struttura rocciosa del monte. 
Secondo la leggenda, l’origine e la sacralità di questo sito, situato alla foce del fiume Couesnon in Normandia, deriverebbero dal vescovo di Avranches, sant’Uberto, che vi avrebbe fatto edificare una chiesa dedicata all’arcangelo Michele, dopo un’apparizione avvenuta nel lontano 709.
L’abbazia si raggiunge percorrendo la strada principale, la Grande Rue e salendo una ripida scalinata.


Da vedere: “l’Église abbatiale” in stile gotico e romanico, 


la Merveille con il chiostro, il refettorio e la Crypte Saint-Martin, con una straordinara volta a botte.


Lungo la Grande Rue, da non perdere, sono il ristorante storico “la mère Poulard” 


che richiama l’attenzione di numerosi turisti, così come i panorami e le viste sulla baia che è possibile ammirare percorrendo l’itinerario sui bastioni.


Come arrivare:
Venerdì: volo Roma-Parigi, pernottamento a Parigi.
Sabato: treno da Montparnasse a Rennes (circa due ore). Autobus da Rennes a Le Mont Saint-Michel (circa un’ora). Pernottamento, visita serale.
Domenica visita.
Lunedì rientro.

8 commenti:

Ambra ha detto...

Come mai l'uomo è riuscito a creare tante opere di bellezza divina e contemporaneamente tante brutture, quelle che ci circondano?
Non sono mai stata a Mont Saint-Michel, ma vedendo queste foto, non è pensabile che io non vada a vedere questo incanto con i miei occhi ed il mio cuore.

Lila ha detto...

Mi ritengo molto fortunata, ad aver visto la merea, diversi anni fa, ormai. Ed è bello rivedere il posto, con le tue emozioni.
Grazie
Un augurio... di buon weekend :)

Ambra ha detto...

Affascinante destinazione! E si, mi sembra fattibile in un weekend. E' un po' lungo il tempo necessario per raggiungere Mont aint-Michel da Parigi.
L'Abbazia è un sogno. Le tue foto, in particolare quella serale, rendono molto bene l'incanto e la sua bellezza.

Anna Righeblu ha detto...

Ambra, spero che tu sia riuscita ad andare, è un posto incantevole ed estremamente interessante anche per la sua storia.
Perdonami per il ritardo...

Un abbraccio

Anna Righeblu ha detto...

Lila, tutti sperano di assistere allo spettacolare fenomeno della marea e, tuttavia, la bellezza di Mont Saint Michel non delude, comunque.

Un abbraccio; perdonami per il ritardo...

Francesco Costanza ha detto...

Sempre molto belli i tuoi servizi, che posti incantevoli! Grazie Anna, buona domenica...

Anna Righeblu ha detto...

Francesco Costanza, grazie! Buon week end a te.

Gata Da Plar ha detto...

Ciao Anna, ho lasciato un commento un attimo fa ma non so se l'ha preso.... in caso ne leggerai due ^^

Volevo solo lasciarti un saluto ed un abbraccio visto che è tantissimo tempo che non ci "sentiamo" ^^

Baci Gata

Related Posts with Thumbnails